Makeup di pizzo per Chanel

makeup-pizzo-chanelIl trend del pizzo, che ormai da qualche anno dilaga nel mondo della moda e degli accessori di ogni genere, ora ha “contagiato” anche make-up artist e direttori creativi del calibro di Peter Philips.

Il makeup di Chanel per la primavera-estate 2013 è drammatico ed eccentrico al tempo stesso: su una base smokey sono applicate ciglia finte in pizzo nero.

Un effetto audace e decisamente coraggioso, abbinato ad un incarnato etereo e labbra rosate. Le acconciature delle modelle che hanno sfilato in passerella erano invece generalmente raccolte e ornate di accessori femminili, come piume, cappellini, velette.

I misteri della CC cream

CC-Cream-chanelDopo l’impazzare delle BB cream, è adesso il turno delle CC cream che, se in Italia sono ancora (relativamente) poco conosciute, all’estero sono un must-have già da parecchi mesi.

Ma cosa distingue queste nuove CC dalle “vecchie” BB? In generale si va sempre in direzione di un incarnato perfetto ma naturale, e quindi uniforme, luminoso, levigato, nutrito. Le CC cream non contengono oli e hanno nel complesso meno siliconi, ingredienti di skincare più sofisticati e garantiscono una copertura maggiore rispetto alle BB. Sono sempre molto più leggere del fondotinta ma si propongono come veri e propri trattamenti nutrienti della pelle, con particolare attenzione anche alla protezione solare.

Essendo generalmente più opacizzanti delle BB, le CC cream si rivelano più adatte alle pelli miste e grasse; sono peraltro più performanti in termini di correzione del colore, anche se, in presenza di inestetismi, è sempre preferibile il fondotinta.

Labbra con cristalli alla sfilata di Christian Dior

Dior_Haute_Couture_2457838aAlla Paris Fashion Week Haute Couture, le modelle di Christian Dior hanno esibito in passerella labbra decorate con cristalli.

L’effetto 3d è stato applicato su rossetti di vari colori: arancio, rosa, fucsia e rosso.

Un makeup decisamente estroso, ma anche elegante e ricco di stile, difficile da indossare durante la vita di tutti i giorni ma da valutare per una serata davvero speciale.

Fonte

Trend Alert: trecce siamesi

trecce-siamesi-capelliSembra che ultimamente un nuovo tipo di treccia si stia affermando tra alcune signorine famose (anche) per il loro stile: le conjoined braids, ovvero trecce siamesi.

Hanno scelto di recente questa acconciatura Jennifer Hudson, Rita Ora e Lucy Liu: quest’ultima l’ha indossata in modo decisamente formale sul red carpet dei Golden Globes, mentre le prime due l’anno collocata su un look sportivo.

Nail art romantica: french glitter reverse

french-manicure-glitter-reverseLe feste sono passate da un pezzo, ma mi è comunque rimasta la voglia di glitter, che quest’anno ha spopolato sulle unghie e non solo.

In cerca di una manicure romantica e un po’ fiabesca, mi sono imbattuta sul web in quest’idea davvero carina, a mio parere: una french al contrario, da realizzare da noi in salone o a casa con le apposite lunette di carta.

Il colore è Essie Lion Around, uno splendido rosa baby leggermente perlato. Trovo che questa manicure sia adatta anche alle spose; se al posto del rosa usiamo uno smalto nero l’effetto è da gran sera.

Scrub corpo fai da te

scrub-corpo-faidateD’inverno si tende talvolta a trascurare un poco la pelle del corpo, che rimane meno visibile ma non per questo meno bisognosa di cure e attenzioni.

Ecco uno scrub efficace a minimo budget di tempo e denaro.

Misceliamo una parte di olio (va bene quello extravergine di oliva, famoso per le sue virtù nutrienti anche per l’epidermide) e due parti di sale o zucchero – quest’ultimo resta più delicato sulla pelle ed è più adatto a chi ha problemi di secchezza e disidratazione. Aggiungiamo qualche goccia del nostro olio essenziale preferito: ottima la lavanda, dalle virtù rilassanti, ma in questa stagione si può anche usare il balsamico eucalipto, e a me personalmente piace anche molto il pompelmo.

Ora il nostro scrub è pronto all’uso: per un effetto urto possiamo massaggiarlo sul corpo con il guanto di crine.

I segreti del blush

In cima alla lista dei cosmetici imprescindibili, il blush è  capace di dare quel tocco di luminosità e freschezza che fa la differenza, si può usare anche come ombretto e rossetto, insomma, è qualcosa che non dovrebbe mai mancare nel beauty e in borsetta. Non è semplice, però, applicarlo a dovere o scegliere quello giusto. Ecco qualche dritta.

La tinta
Il senso del blush è quello di simulare un colorito sano. E’ bene scegliere un tono naturale, dal pesca all’albicocca al rosa chiaro a seconda del nostro colorito. Ma non è detto che dobbiamo averne solo uno, anzi. Possiamo sceglierne diverse tonalità da utilizzare a seconda dell’occasione o dell’abbinamento con il resto del make-up.

La formula
Per le pelli da normali a secche è meglio scegliere la formula in crema, che in generale da’ un effetto più naturale ed è inoltre più versatile in quanto può essere usato anche come rossetto.
Per pelli da normali a grasse è meglio la polvere, che resta forse più semplice da sfumare le le mani meno esperte.
Chi ha pelle grassa può invece provare le soluzioni in gel, che possono essere difficili da stendere sulla pelle secca.

Il pennello
Per il phard in polvere bisogna usare un morbido pennello molto grande oppure uno di quelli appositi a ventaglio, Per quelli in crema o in gel si può optare per un pennello grande oppure per le dita. L’effetto deve essere morbido con uniforme distribuzione del colore.

La base
Il blush può disgraziatamente enfatizzare un arrossamento o chiazze della pelle se siamo soggette a questo tipo di inestetismi. Per questo è fondamentale usare un buon primer specifico; se le discromie risultano comunque evidenti, piuttosto che rinunciare al blush è meglio abbinarlo ad un fondotinta coprente.

Polvere traslucida
Se la pelle non è grassa, possiamo anche utilizzare uno strato di polvere traslucida come primer per il blush. In questo modo il pigmento risulterà più uniforme e durerà di più, e l’effetto sarà di una gradevole luce diffusa.

Il movimento
La tecnica più diffusa è partire dai pomelli delle guance poi procedere sfumando verso l’esterno e l’orecchio. Questa è l’area da presidiare con il blush, che ha lo scopo di plasmare e definire il volto, creando l’illusione di zigomi anche dove non esistono! Se il viso è lungo e desideriamo “accorciarlo” otticamente, possiamo anche mettere un po’ di blush sulle palpebre e sul mento. In genere si utilizza poca quantità di prodotto e si procede per strati, continuando a sfumare e aggiungere colore fino ad ottenere l’effetto desiderato. Naturalmente dobbiamo accertarci di avere a disposizione la luce giusta.

Per farlo durare di più…
E’ meglio usare il blush in crema, farlo assorbire, poi applicare con il pennello un po’ di polvere traslucida e terminare l’opera con un velo di fard in polvere dello stesso colore. Così potrebbe durare diverse ore.

Smalti color smeraldo

Il colore del 2013 sarà il verde smeraldo, quindi perchè non iniziare a cavalcare l’onda fin dagli inizi? Si può cominciare dalle unghie e indossare questo colore splendido che ci fa già pensare alla primavera.

Nell’immagine potete vedere, da sinistra verso destra, alcune proposte di smalti smeraldo tutti griffati Essie: Essie Mojito Madness, China Glaze Starboard, Essie Pretty Edgy, e ancora Mojito Madness.

Foto da: nailedblog.com

Updo hairstyle per Jaime King

jaime-king-acconciaturaEcco il look di Jaime King all’afterparty di Instyle in occasione dei Golden Globes. L’attrice e modella statunitense ha optato per un’acconciatura classica e bon ton: una mezza coda con riga in mezzo che lascia il viso completamente scoperto mentre il capelli ricadono lisci sulle spalle.

Il makeup è neutro, tutto giocato sui toni del rosa e del marrone, con labbra nude: un effetto romantico e informale, da replicare nella vita di tutti i giorni.

I caschetti dei People’s Choice Awards

Sul carpet dei People’s Choice Awards si sono distinti alcuni tagli a mezza lunghezza portati da Julianne Hough, Regina King, Olivia Munn e Brittany Snow .

La prima ha optato per un biondo spettinato abbinato a sopracciglia scure, Regina per boccoli a spirale, Olivia per una versione romantica fino alle spalle e Brittany (la mia preferita) per uno splendido mosso naturale. Quattro stili diversi per tagli simili, versatili e comodi da mantenere.